Condividi
0 su 5
0 Valutazioni dalla comunity di Family Days

Parco Faunistico Le Cornelle: oltre 120 specie di animali per voi.

Scano Al Brembo, BG, Italia.


DurataTutta la giornata
N. Partecipanti40
CancellazioneBasso
Fascia EtàPer tutti

Parco Faunistico Le Cornelle: oltre 120 specie di animali per voi.

Perché scegliere familydays

Miglior prezzo garantito

Zero commissioni di prenotazione

Pagamento sicuro

Ti proteggiamo in caso di cancellazione

Assistenza 7 su 7

Siamo sempre a tua disposizione tramite whatsapp

Descrizione

Il Parco Faunistico Le Cornelle è un’importante realtà sia dal punto di vista scientifico che turistico.
Il Parco si sviluppa su di un’area di 126.000 mq ed accoglie circa 120 specie di animali, tra mammiferi, volatili e rettili. Le strutture che li ospitano seguono le più recenti tendenze europee in materia di benessere animale, assicurando a ciascuno di essi una vita il più possibile vicina alla condizione selvatica, sia in termini di socializzazione che di spazi e stimoli, compatibilmente con la loro sicurezza e quella dei visitatori.

Nel Parco si entra rigorosamente a piedi e seguendo un itinerario ideale si può vivere un’esperienza emozionante. Accanto a specie conosciute si possono osservare esemplari rari o in pericolo di estinzione come il Leopardo delle Nevi, la Gru della Manciuria, l’Ara Giacinto e la Tigre Bianca, il cui mantello bianco si manifesta grazie alla combinazione di caratteri recessivi.

Ci sono diverse aree tematiche da visitare:

La Savana

La Savana oltre ad essere stata progettata per il benessere animale, permette una migliore osservazione per il visitatore, dando la sensazione di essere veramente immersi nell’habitat naturale a contatto con gli animali.
Dopo quattro mesi di lavoro e circa 40 persone coinvolte tra cui progettisti, scenografi, botanici ed esperti del settore, la struttura ha raggiunto i più alti standard europei per la salvaguardia e il benessere delle specie protette.

Oasi dei Ghepardi

Vieni a conoscere da vicino i mammiferi più veloci del nostro pianeta, possono raggiungere facilmente i 100 km/h. In occasione del 25° anniversario il Parco Faunistico Le Cornelle ha realizzato un’ampia area di prato, alberi, rocce, ruscelli e cascate a disposizione di questi spettacolari felini, liberi di correre e di esprimersi in totale libertà.

Selva Tropicale

7000 mq per 14 specie di animali e una passerella per andare a conoscerli da vicino. I visitatori potranno camminare sulla passerella e scoprire durante il percorso tutti gli abitanti della Selva Tropicale, dove corsi e specchi d’acqua e una ricca vegetazione ricreano l’habitat naturale degli animali.

Rettilario

Il nuovo rettilario è aperto al pubblico, al suo interno sono ospitate 5 specie di rettili tra cui la rarissima iguana rinoceronte.
Nel rettilario sono presenti cinque grandi teche, allestite con piante, liane, tronchi e ampie vasche d’acqua. Il tutto con riscaldamento a pavimento e particolari sistemi di illuminazione artificiale, necessarie per mantenere l’habitat naturale sia per le piante che per gli animali. Tra gli animali che i visitatori potranno ammirare scopriamo: il pitone reticolato ancestrale, il pitone reticolato albino, il pitone verde, il varano delle rocce e la rarissima iguana rinoceronte.

Pinnawala: l’oasi degli elefanti

Il nome PINNAWALA vuole essere un omaggio al grande lavoro che viene fatto presso il Pinnawala Elephant Orphanage per gli elefanti asiatici, un orfanotrofio per questi giganti terrestri a organizzazione statale sotto la supervisione del dipartimento dei Giardini Zoologici Nazionali in Sri Lanka. Questa struttura ha iniziato la sua attività nel 1975 con 5 cuccioli di elefante rimasti orfani e oggi vanta il maggior numero di esemplari di elefanti asiatici gestiti dall’uomo al mondo.
Attualmente nel PEO sono presenti 88 elefanti, 39 maschi e 49 femmine

E ancora l’area Aldabra con la la presenza delle tartarughe giganti.

Come arrivare al Parco Faunistico Le Cornelle

In Macchina: Autostrada A4 Milano – Venezia uscita al casello Dalmine. Proseguire sempre dritti in direzione Val Brembana. Dopo la località di Curno seguire le indicazioni per il Parco Faunistico Le Cornelle.
Il Parco dista dal casello di Dalmine 8 km circa.

Treno e autobus: Prendere il treno per Bergamo.
Alla stazione prendere l’AUTOBUS n° 8 fino a Loreto e l’AUTOBUS n° 10 fino a Valbrembo.
Nei giorni festivi da marzo a ottobre il n°10 arriva nel parcheggio del Parco.

--- LEGGI TUTTO ---
Cosa faremo

Grazie alla Partnership con 1sticket potrete acquistare il biglietto del Parco Faunistico Le Cornelle e vivere una fantastica esperienza in un parco

Prezzi

Biglietti Open stagione 2021

  • Ingresso Adulto Open intero a partire da 12 anni valido per una visita al Parco Faunistico le Cornelle. Biglietti utilizzabili fino al 30.09.2021: 18€
  • Ingresso Open ridotto a partire da 3 fino a 11 anni valido per una visita al Parco Faunistico le Cornelle. Biglietti utilizzabili fino al 30.09.2021: 14€

** Per l’acquisto dei biglietti clicca qui e segui le istruzioni in collaborazione con 1STicket partner dei parchi dei divertimenti. 

Cos'è incluso nel prezzo

  • ingresso al parco
Porta con te

  • abiti comodi
  • borraccia
Note

Come arrivare al Parco Faunistico Le Cornelle

In Macchina: Autostrada A4 Milano – Venezia uscita al casello Dalmine. Proseguire sempre dritti in direzione Val Brembana. Dopo la località di Curno seguire le indicazioni per il Parco Faunistico Le Cornelle.
Il Parco dista dal casello di Dalmine 8 km circa.

Treno e autobus: Prendere il treno per Bergamo.
Alla stazione prendere l’AUTOBUS n° 8 fino a Loreto e l’AUTOBUS n° 10 fino a Valbrembo.
Nei giorni festivi da marzo a ottobre il n°10 arriva nel parcheggio del Parco.

Altri dettagli

Parcheggio
Punto Ristoro
Raggiungibile con passeggini
Area Pic-nic
Accessibile con carrozzine disabili
Dove ti troverai

Vuoi regalare un'esperienza?

Regala
Azienda

Parco Faunistico Le Cornelle

Il Parco le Cornelle si pone l’ ambizioso obiettivo di tutelare specie animali protette minacciate d’estinzione. Come moderno giardino zoologico si assume questo impegno stimolante della conservazione della biodiversità, attraverso fondamentali istituzioni: Conservazione/ricerca e Educazione. Si tratta di strumenti preziosi che non solo mirano alla conservazione delle specie minacciate e dei loro habitat, ma anche a sensibilizzare e motivare le persone alla causa mondiale della salvaguardia della biodiversità con la creazione di programmi tematici informativi ed educativi.